Max “The Cinic”

Max "the CiniC"

 

Come presentare al meglio Max “the cinic” se non con il suo motto -parafrasi di un celebre aforisma di W.C. Fields- “I bambini sono come gli elefanti, belli da guardare ma non ne vorrei mai uno mio”.
A lui è affidata la programmazione musicale della trasmissione, oltre all’acquisto dei brani a suo carico (e non rimborsabili dalla produzione).
La quint’essenza del cinismo, l’apice dell’apoteosi del sarcasmo, l’uomo che sussurrava ai microfoni: “che pulsante dovevo schiacciare?!?”… la regia parlante del Red Wine Smoking Club!