Festival di Sanremo: la mia esperienza mistica

Ieri sera, dallo storico teatro Ariston di Sanremo, è andata in onda la prima serata del 68° Festival della canzone italiana e mi sono permesso di annotare qualche piccola considerazione, qualche mia personalissima valutazione e anche delle oggettive constatazioni da condividere con voi.

Devo ammettere che fino a 1 minuto prima dell’inizio non sapevo nemmeno che era la “grande sera della musica italiana” ma poi mi sono detto: “perchè no? Uno che bazzica in radio dovrebbe sapere cosa succede nel panorama musicale italiano, specialmente se si parla di un evento così importante ed influente nel mercato musicale. Ah, ma c’è anche la Hunziker? Sempre più gnocca quella lì.. ok, lo guardo”.
Ecco, vorrei potervi trasmettere la sensazione che ho provato appena sono entrati in scena Michelle, Baglioni e Favino, che è poi rimasta per tutta la durata della puntata. É come se tutta la stanza intorno a me fosse ovattata e la mia concentrazione venisse assorbita dal monitor rettangolare e dalle sue casse… un’esperienza mistica.
Da non ripetere.
Questi sono gli appunti che mi sono segnato nel subconscio per poi trasmetterli ai posteri:

– Le tette della Hunziker sono fatte di materia antigravitazionale. O di plastica, ma quella bella. Quindi machissenefrega.
– Baglioni più ingessato del naso di Lapo
– L’esibizione de ‘Lo stato sociale’ rispecchia la situazione del vero stato sociale italiano: ‘nammerda
– Quando ho sentito ‘Pooh di nuovo sul palco’, per un attimo ho sperato di vedere un orsetto color ocra con un enorme vaso di miele in mano, che inciampa esclamando “ma porcatr… oh rabbia!”
– Baglioni sta alla conduzione come Favino sta… alla conduzione
– Dove c@x!o sono gli Elii?!?!?
– Aridatece Bonolis
– Favino e Baglioni in stato di morte apparente alla vista del Robertiano posteriore di Michelle nostra. Immagini che fanno grande l’Italia.
– Ma i Maestri d’orchestra vestiti dagli organizzatori del carnevale di Viareggio come li vedete?
– Ho la tv rotta, mi spara i colori fortis.. ah no, sono i capelli di Noemi. Che nel frattempo é posseduta dallo spirito di Vasco ma con la carta vetrata in gola. Mi sono innamorato.
– Si, ma gli Elii?!?!?
– Visto il livello fino ad ora, se fosse in gara Gianni Morandi se li mangerebbe tutti. (Questa arriva dopo)
– Dai Michelle, #escile e raddrizza ‘sta serata…
– Vincitori morali i Decibel, prima ancora di suonare. Capeccia in realtà é Charlie Watts dei Rolling Stones senza droga
– Elio e le storie tese vi amo ma mi sono rotto le balle di aspettare…
– Elii… meh. Non fossero loro mi farebbe schifo ‘sta canzone. Ma sono loro e gli Elii non si discutono. ARRIVEDORCI.
– Ho sentito un latrato. Era il Jack Russell del mio vicino vero?
– Ancora Pooh? Questa volta è Winnie, me lo sento! Cazzo, Red Canzian no però, almeno mettetegli in mano un basso… Baglioni, hai escluso il più virtuoso del gruppo! FREE DODI BATTAGLIA!!!
– FERMI TUTTI! La gag della scritta sul camerino “Gianni Morazzi”!!! Bramieri sta grattando la terra con le unghie per uscire da lì sotto!!!
– Diodato è una bestemmia che non ce l’ha fatta. Ma se continua a cantare così ce la posso fare io
– Io sarò malpensante ma quando è entrata la Hunziker si è alzata anche la scala alle sue spalle…
– Morandi e Baglioni, se entra anche Al Bano potete chiudere tutto, hanno vinto. Il Festival 1979.
– Non avrei mai detto che mi sarebbe mancato Pippo Baudo con il suo casting di aspiranti suicida
– “La classifica tra poco” is the new “il dentista non ti farà male”
– Situazione alle 00.25: non ci crede più nemmeno il pubblico in sala #ZeroApplausi
– Ho visto feste della birra finire con più dignità
– Beh, dai, neanche tardi… la classifica alla 1.10, tanto la gente non va a lavorare domani
– La maledizione di Dodi Battaglia sui suoi ex compagni di band: per loro in classifica doppia figura di pooh-pooh
– Inizio del Dopofestival che coincide con Unomattina
– Il Dopofestival non può essere peg… ah, ok, ci sono i the Kolors.

In tutto questo le donne mi hanno colpito più degli uomini, una su tutte Nina Zilli che, se tralasciamo il tendaggio/vestito da sposa con cui si è esibita, per me hmm.. hmmmmm… numero uno!
Non aspettatevi altre recensioni di Sanremo, ho dato tutto ieri sera.

Gypsy

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...