Rock in Radio #5: Luca “Worm” Terzi Vs. Buck’s

Ready, Set, Go! É tornato il nostro Rock in Radio live contest con la sua prima puntata in questo 2018 che si prospetta mooolto animato per i nostri ragazzacci.
Un altro cantautore in scena negli studi di Radio Croda, Luca “Worm” Terzi che ha provato ad avere la meglio sul trio  milano-imolese dei Buck’s. Se non avete seguito la puntata (ma anche se l’avete seguita) non avete alternative: entrate e scoprite chi ha vinto la sfida!

Il 2018 porta in dono ai ragazzacci il loro idolo indiscusso Titta Colleoni nella veste di giudice supremo, accompagnato dal produttore artistico di Fil 1933 Group Matteo De Napoli, di ritorno dalla Cina dove ha lanciato una nuova etichetta indipendente, per l’esattezza LA PRIMA etichetta italiana ad esportare musica di artisti ITALIANI in Cina. Un ‘bravo’ a Matteo che è riuscito a vendere il ghiaccio agli Eschimesi!

Marika (voce) Carlo (chitarra) e Simone (cajon) sono i fortunati vincitori del democraticissimo lancio della monetina, che designa i Buck’s come apripista della serata e quindi i primi a farci ascoltare i loro brani.
Chi sono i Buck’s? Pensiamo si possano riassumere come una band in continuo cambiamento, un progetto in fase embrionale con una nuova cantante, un nuovo batterista e tante idee da mettere in atto.
Dopo aver rotto il ghiaccio con le battute di Robi Fiaschetta e le freddure di Max the CiniC, ai quali i nostri primi ospiti rispondono con altrettanto sarcasmo e simpatia, si entra nel vivo del contest con il primo brano della band milanese: Baldman, canzone dalle forti sonorità retrò che vede alla voce l’ex cantante, così come il loro secondo pezzo che abbiamo ascoltato, In the central street, definito dallo stesso Carlo come un “viaggio tra cuore e cervello”, sempre immerso in un mood molto piacevole che ammicca a suoni di epoche passate.

Luca (chitarra e voce) è decisamente più asciutto come ospite, è un sognatore ma allo stesso tempo un ragazzo che bada al sodo e lo si capisce dalle sue risposte concise ma sempre esaustive. Lo avevamo già conosciuto ai microfoni di radiocroda.com come chitarrista degli Smegmachine, le loro strade si sono poi divise e “Worm” ha intrapreso la via del solista cantautorale -per ora, dice, in attesa di trovare i giusti componenti per una band- che lo ha portato fino alla vittoria di Roma nella categoria chitarristi dello European Music Contest organizzato da un certo Mogol. Ah beh, dite niente.
Il giovane bergamasco ci presenta nell’ordine La tigre bianca, “un viaggio nel deserto” molto introspettivo e La sottile linea orizzontale, una canzone dal ritmo coinvolgente che entra facilmente in testa, accostabile ad alcune produzioni del grandissimo Giorgio Gaber.

La scaletta del contest targato RWSC è ormai nota ai “fedelissimi”, dopo aver ascoltato le registrazioni delle due band -e dopo la rigorosa pausa sigaretta per i nostri eroi- arriva quindi il momento che tutti noi più apprezziamo, quello che ci trasmette le migliori “vibes”… parliamo ovviamente del momento live!
I primi a presentarsi sul palco sono i Buck’s che ci omaggiano con Live or die, un interessante duetto tra chitarra e voce con dei cambi di ritmo molto intriganti -tanto che verranno sottolineati con molta sportività anche da Luca “Worm”- a marcare i passaggi fondamentali del testo.
Arriva anche il turno di Luca Terzi che si presenta sul palco di Radio Croda con Il piacere di vivere male, un titolo forse fuorviante rispetto al testo, una linea semplice che lascia spazio all’ascoltatore per concentrarsi sul testo, molto profondo e introspettivo come del resto lo erano anche i suoi brani ascoltati precedentemente.

Il secondo brano live del trio milanese è Save me now ed è l’ennesimo inedito presentato al RWSC (e ne andiamo fierissimi!). Non può passare inosservato il lavoro fatto sulla voce dalla cantante Marika, che però non mette in ombra l’ottimo arrangiamento fatto da Carlo alla chitarra.
L’ultima canzone della serata ce la presenta il bergamasco Luca “Worm” Terzi e si intitola Il mio triste esempio, per la quale si potrebbe ripetere il discorso fatto in precedenza per il primo pezzo eseguito, riguardo al titolo. Un testo che -concedetecelo- è un capolavoro, così come l’esecuzione alla chitarra.

Insomma, la qualità della composizione è alta, il livello della tecnica è forse ancora più alto, i testi scritti con intelligenza. Tutto molto, troppo bello per chi alla fine deve dare un nome e scegliere chi passerà al secondo turno.
Il super giudice Titta chiede addirittura una cardioaspirina ancora prima delle seconde esibizioni. Fate vobis.
Si parte dalle considerazioni del produttore (nonchè sponsor del premio finale del contest) Matteo De Napoli, uomo di esperienza e capacità nel settore musicale che i nostri amici concorrenti ascoltano -quasi- sempre con umiltà e interesse. E poi… e poi arriva il momento difficile.
L’ora è giunta per divulgare i freddi numeri -che poi tanto freddi non saranno- e spedire uno dei due artisti alla seconda fase che inizierà nella seconda metà di Febbraio.
Il voto della ciurma del RWSC va a Luca Terzi che ha avuto un impatto più forte con le sue esibizioni dal vivo, da casa invece non c’è stata gara: il cantautore bergamasco ha raccolto tanti voti (50) ma nulla ha potuto contro l’armata Buck’s che si è prodigata -battendo il record stagionale!- in uno strepitoso 169!
Titta Colleoni comincia a sudare mentre i ragazzacci prenotano un paio di ambulanze per i cuori meno forti mentre, con i dovuti e doverosi complimenti a chi non ha vinto questa gara, il nostro giudice dichiara vincitore della serata Luca “Worm” Terzi!
MA c’è un colpo di scena, infatti ad una sola sfida dal termine del primo turno, i 169 voti ottenuti dalla band milanese li proiettano matematicamente al secondo turno come band ripescata. Da battere ora ci sono i 90 voti dei Beaumont Livingston per chi vuole proseguire il viaggio.

Come sempre ringraziamo tutti quelli che ci hanno seguito, tutte le persone che hanno votato, che ci hanno scritto e che hanno deciso di passare due ore (e mezza) in allegria con il Red Wine Smoking Club.
Se i ragazzacci vi sono piaciuti spargete il verbo, passate a trovarli sulla loro pagina Facebook e mettete un like, nel frattempo il RWSC vi dà appuntamento tutti i mercoledì alle 21.00 su radiocroda.com o in video streaming su youtube (sul canale TheMrCroda).
La prossima e ultima sfida del primo turno del Rock in Radio live contest vedrà di fronte due rock band, Reborn e Best Before, mercoledì 7 Febbraio sempre alle ore 21.00

#RWSC #UnconventionalChoice

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...